I LOVE YOU, MA LO SO!

In questi giorni sono in preda all’ ansia e malumori, tra esami finali e preparazione della tesi, personaggi mai visti e mai conosciuti che turbano la mia instabile quiete di vita, insinuandosi in tranquille giornate lavorative e pomeriggi di sole- ombra, tra appunti e nutella, con la pretesa di essere So_tutto_io, comandare la tua esistenza senza averne il diritto, cercando di destabilizzarti dallo scarso equilibrio acquisito.

Dunque, già è stressante fare il poco che sto compiendo, me, misera, tapina studentessa alle prime armi, alla prima tesi, alla prima laurea e al primo tutto quello che vogliamo! Immaginate se, a sbrigare l’affollata quotidianità di quest’autunno 2010, sia proprio io, una che non si arrabbia facilmente! (Così narrano i miti e le leggende e anche i cartelloni di The Big Bang Theory con scritto “Sarcasm!”)
Allora ho deciso di mitigare i miei pranzi e i primi pomeriggi riservati al riposo della mens e del corpus con l’ausilio di un cartone animato che quando avevo 5, 6, 7 anni odiavo dal profondo del cuore, ma che ho rivalutato con il passare degli anni.
Kiss me Licia. Gran bella storia, banale se cresci, geniale se sei piccina. Mirko è l’idolo moderno del palcoscenico, altro che Tokyo Hotel!
42 puntate di relax, nostalgia, belle sensazioni e musica gradevole.
Ora non aspetto altro che acquistare la collezione del manga, così da rileggerla di tanto in tanto, come mi capita con altre storie che svolgono il compito di rifugio dalla tormenta, dal malumore, dalla tempesta.
Sto crescendo di età, ma forse ancora non si vede! A 22 anni, andanti verso i 23, ancora guardo i cartoni, mi diverto e canto a squarciagola le canzoni dei BeeHive!
Annunci